Categorie
#fotografia Ambiente

Raccontami una storiella per halloween

L’amore dentro l’essere umano, come nella natura.

Stefania Memeo

Categorie
Poesia Storytelling

Vi racconto di Artropodia

“Arrivammo alla fine del paradisco. Ernia, il cartello, sospeso nel mattone grande; il mattino piccolo sbruniava mentre le formiche zitte portavano Atlante a sentire il fuoco della sconfitta. Arrivammo dopo delle formiche. Prestigio oppure mirto leggiadro sulla schiena. Il paradisco aveva tanti anelli. Le formiche ci passano.
Prendemmo due piccioni e la fame ci chiese una fava. La fava era presa dai piccioni. Lo stomaco d’acqua stemperata con il fiume del paradisco non era meno d’ernia. Sostavano i piccioni sulla fava e allungavano il becco prima l’uno, poi l’altro. S’allungava la fava coi becchi d’anatra impiccioni; i piccioni paradischiasi stemperarono poi il fiume. E noi ancora, vuoti di stomaci, d’aria, senz’ali .
Ci sistemammo in un armadiura. Piccoli simil-armadilli sfogliavano bende da bande di fili d’erba ammaestrate. Suonano! Eccoli, suonano anche sul precipizio! Pur di amore, lampare. Li osservammo, dal dronte, quasi di fronte e loro, in bilico a sistemare i fili. Filavano e noi ad ascoltare il dolce loro. Superammo il precipizio, grazie ad un alienfarfalla volavola -Sfrink- il suo nome. Il dorso suo d’altri mondi e occhi colorati. Scrutammo sottamposto una iena tra cento sciacalli. Blu i suoi occhi. Gli occhi di Sfrink come il cielo e il mondo dal quale volò. Si ruppe un’ala Sfrink alienfarfalla volavola, durante la migrazione e, questo la rese imbattibile. La iena, avvolta dagli sciacalli. Troppo veloce, non vedemmo il continuo.”
Stefania Memeo

——–

Continua

——–


Stefania Memeo

Categorie
#fotografia Poesia

Il mare non è più bello

Perché non te ne vai?
Hai la pelle di mare, emetti onde frastagliate
Io son roccia ma mica sei nave
forse àncora…ma ancòra?
ufffh nemmeno una boa dove appigliarsi
accapigliarsi mentre guardiamo la tivvu
piena di quelle cose che ti fanno dire
simile/appropriato/questosembroio
ma non mi serve niente allora
Perché non te ne vai?
Hai la voce scogliosa e un fare marinaro
non vedi che ci sono le stelle marine
cadenti esprimi
esprimi un desiderio:
voglio che il mare sia di nuovo bello.


Stefania Memeo