Categorie
Arte Autorato Poesia

Ode allo stipa che e’ n Dio

Sei lontano, eppure mi sei stato vicino per molti anni

Tu, che con le tue premure mi assicuravi la buona notte

Mi manchi, come il lievito manca alla Pasqua

I sorrisi e le amicizie che avevi con te, sembrano stare ora gravitando verso un buco nero

Con te avevo imparato persino a piegare maglioni, gestire problematiche di vario tipo, ma anche di cario tipo, addirittura versare i tuoi figli in un posto che noi chiamiamo banca.

Ma ti piaceva la libertà, e mi hai abbandonato.

Torna stupidino,

torna stipendino.

Stefania Memeo

Di stefonwater79

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.