Categorie
#fotografia

6 coliche e la mia curiosità

Come state? Stamattina dopo la quinta colica, alla sesta ho pensato che mi sarebbe stato regalato un giorno di ciclo in meno. Ma non so se andrà così.

La pressione mi ha detto: “non mi provare, ti avviso direttamente io quando vado sopra i 100”. A 102 / 70 ho già le vertigini.

In attesa di qualche mese della visita dal gastroenterologo, ci si può informare sul web (stando attenti che le informazioni si adattino ai sintomi che si ritengano avere e non il contrario) in merito al comportamento etico da utilizzare in convivenza con questo disturbo molto fastidioso. Il web usato bene è una grande risorsa.

Ho fatto la spunta del ❌✅ sull’elenco delle cose consigliate e sconsigliate e personalmente ho capito che se voglio stare meglio, mi devo comportare anche meglio. Buona cosa aver smesso di fumare ma…non basta. Certo, voi direte, “ma chissenefrega vivi”. Eh però, il dolore non è una cosa semplice da sopportare per vivere bene. Prendi gli antidolorifici. Eh ma non vanno d’accordissimo con la gastrite.

Quindi oggi mi sono dedicata a masticare lentamente. In generale forse bisognerebbe fare lentamente molte più cose. In estate poi, muoversi sembra un delitto e una buona parte del regno animale circostante ci guarderà come fossimo un po’ stupidi.

Quando si sta male, si vuole stare bene. Se non si è masochisti. W chi vuole stare bene. Quindi, anche se non vado in vacanza, controllerò il peso, masticherò lentamente etc.etc. servirà a ritardare il percorso della malattia infiammatoria/eventuale tumore? Qualche libro che orienti alla prevenzione dei tumori? Sono stata anche vegana per tre anni. Ho salvato migliaia di vite, certo, cercando moralmente di compensare le altre interrotte. Ma il reflusso, i livelli si istamina, le reazioni autoimmuni, le allergie e le intolleranze, hanno un filo comune? Quando mangi già molta verdura, e mangi un po’ tutto, ma comunque sospetti che il tuo metabolismo farebbe a meno di qualcosa e sospetti che per anni non ti abbia detto nulla per poi cominciare a tuonare ribellioni “intestine”, e capisci che l’Helycobacter è un cattivo invisibile che si fa i fatti tuoi senza poco preavviso, e colleghi questo con altri scompensi.. Insomma: mi interessa capire meglio i vari collegamenti e il come prevenire, piuttosto che curare. E in generale unire i puntini sulle concause e sintomi di una plusvalenza e di una concomitanza di disturbi a matassa che vorrei poter smatassare. Mi piacerebbe prevenire. Che tanto gli ospedali sono già pieni, dai. E tanto anche prevenendo, un giro ce lo facciamo tutti con questo piglio del non essere aggiornati alle evoluzioni dei batteri etc.

Attendo consigli su queste letture. Scrivetemi pure nei contatti

Stefania Memeo

Di stefonwater79

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.